Hemingway..

 

Sfoga la tua rabbia 
nella rabbia dell’oceano 
forse c’è una spiaggia 
dietro a un’altra pagina 
Ma come puo’ accaderti questo? 
Decolli a bordo del tuo letto 

Stai tranquilla non è niente 
è solo vita che entra dentro 
il fuoco che ti brucia il sangue 
quella è l’anima 
Può anche non piacerti il mondo 
o forse a lui non piaci te 
comunque questa è’ un’altra storia 
questo è Hemingway..

Hemingway..ultima modifica: 2010-07-18T22:53:08+00:00da layura
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Hemingway..

  1. Bella, questa…i Negrita li conosco e li apprezzo da tempo…la parte di testo che hai riportato fa da specchio alla mia, di rabbia. Non sono sempre stato in grado di gestirla, ci sono state volte in cui ho avuto bisogno di gridare fino a perdere la voce…ma sto parlando di tanti anni fa, per fortuna. Attualmente la metto via in altri modi: scrivo, scrivo tutto quello che mi passa per la testa in quel momento, qualche volta un po’ di dolore va via con le lacrime…altre volte mi rilasso con la musica. A mente fredda per me è evidente come, nella maggioranza dei casi, la mia rabbia sia nei confronti di me stesso, piuttosto che nei confronti altrui. E allora partono i pensieri: se avessi fatto così, piuttosto che colà…però poi mi fermo, perché mi scopro troppo severo nei miei confronti. Mi ricordo di essere un essere umano, perfettibile, ma non perfetto.
    Buona giornata,

    fire

Lascia un commento